Comune di Castelfranco di Sopra Castello di Gorizia Comune di VICENZA Chiesa di San Fermo Castello di Saint Pierre Comune di ROMA Villa Sagramoso Perez-Pompei Area Marina Protetta Punta Campanella Musei CastelBrando Lago Mergozzo Valle dei Templi " Unesco " Basilica di San Michele Maggiore Chiesa di S. Maria delle Grazie " Unesco " Villa Borromeo d'Adda Arena di Verona Royal Academy Comune di FIRENZE Chiesa San Clemente Abbazia San Benedetto Villa Olmo Comune di SIENA PALAZZO SALIS Chiesa San Giovanni Battista Via Appia Antica Necropoli della Banditaccia " Unesco " Castello Sederini di Collalto Sabino Porto Antico di Genova Comune Garessio Circo Massimo Basilica dei Santi Pietro e Paolo e Battistero San Giovanni
Home » Percorsi Turistici » » Friuli Venezia Giulia Da Palmanova a Gorizia

Friuli Venezia Giulia Da Palmanova a Gorizia


Terra di confine e quindi di contrasti, il lembo occidentale della Venezia Giulia riunisce in uno spazio ristretto un universo composito, dove la bassa pianura irrigua è insieme friulana e veneta, mentre ad oriente, dalle pendici delle alture carsiche rimaste in territorio italiano, si affacciano popolazioni di lingua slovena.
Di straordinario interesse, dal punto di vista della storia dell'architettura militare, è la città di Palmanova, sorta alla fine del Cinquecento a guardia dei domini della Serenissima, sulla via fra Udine ed il litorale adriatico.
La pianta perfettamente poligonale, a stella con nove punte, era quanto di meglio potesse progettare l'ingegneria difensiva dell'epoca: in realtà però la piazzaforte non fu mai direttamente impegnata in fatti bellici. L'odierna Palmanova, dichiarata monumento nazionale, ha un fascino completamente godibile solo vista dall'alto di un aereo, un fascino che da terra si riesce a cogliere soltanto in parte, ammirando le mura, l'assetto della geometrica Piazza Grande e le ricostruzioni esposte nei due musei cittadini, il Civico Museo Storico ed il Museo Storico Militare.
Nella piazza esagonale, esattamente al centro dell'abitato, spicca su un lato la facciata ben proporzionata del duomo seicentesco; di fronte si trova il Palazzo dei Provveditori Generali (governatori della piazzaforte), ora sede municipale.


Attraverso la monumentale Porta Aquileia ci si dirige a sud nell'aperta campagna, entrando nella zona delle risorgive. Strappata all'impadulamento con le bonifiche degli anni Trenta, ci appare oggi come un grande giardino, in cui le basse costruzioni si fondono nella trama regolare dei campi intensamente coltivati. Preannunciata dalla cuspide del campanile basilicale, ecco Aquileia , il piccolo paese che in epoca romana e medioevale fu una delle città più importanti dell'Italia settentrionale. Al limite fra il mare aperto e la più orientale delle lagune adriatiche, sulla punta che controlla l'accesso alle acque interne ecco il centro storico di Grado dall'aspetto pittorescamente veneziano.
Percorsa la piana isontina e superata Monfalcone, la città dei cantieri navali, si annunciano già i colli goriziani. Su uno di questi, addossato al monte Sei Busi, il Sacrario Militare di Redipuglia, costituito da una grande scalinata costruita nel 1938 per dare sepoltura a 100.000 caduti della prima guerra mondiale. Si passa poi a Gradisca d'Isonzo, caposaldo militare voluto dalla Serenissima nel 1473 e passato agli Asburgo già nel 1509, è protetta da un grande castello, tristemente noto come carcere nel periodo risorgimentale, e conserva nel suo centro storico palazzi di gradevole architettura cinque-seicentesca.
In uno di questi, Palazzo Torriani, sono aperti al pubblico il Civico Museo e la Galleria Regionale d'Arte Contemporanea Luigi Spazzan con opere del pittore gradiscano, cui è intitolata e di altri ragguardevoli artisti del Novecento friulano. In un edificio quattrocentesco è stata collocata la sede dell'enoteca "La Serenissima", per la degustazione e la vendita dei vini friulani, promossa e controllata dalla Regione Autonoma. Concludiamo il percorso del nostro itinerario a Gorizia, elegantissima città al confine con la Slovenia.


Adagiata in mezzo al verde, in una ridente conca ai piedi delle Prealpi Giulie e del Carso, Gorizia, per la sua particolare posizione geografica punto di contatto di varie popolazioni, è sempre stata al centro di interessi contrastanti, di incontri e di scontri. Il nome di Gorizia trae la sua origine dal proto-slavo "gorica", che significa monticello, toponimo riferito all'attuale colle del castello, su cui sorsero in tempi più remoti un castelliere preistorico e quindi una torre romana di vedetta.
Del borgo abitato, sorto intorno al castello, le prime notizie risalgono al X secolo ed era di proprietà dei Conti del Friuli; appartenne poi alla nobile famiglia di origine germanica degli Eppenstein. Dal 1117 il Castello fu sede per quattro secoli dei Conti di Gorizia, potente casata il cui dominio nel tredicesimo secolo giunse ad estendersi dal Tirolo e dalla Carinzia al Trevigiano e sino ai confini della Croazia.
Estintasi la dinastia comitale nel 1500, Gorizia venne ereditata dalla monarchia asburgica, ai cui destini rimase legata, tranne una parentesi di dominio Veneziano ed alcuni brevi periodi di occupazione napolenonica, sino alla fine della prima guerra mondiale per poi passare definitivamente all'Italia. Alla fine della seconda guerra mondiale, come conseguenza del disastroso conflitto, subì lo smembramento dell'antico tessuto provinciale e l'imposizione di un tracciato di frontiera che attraversava lo stesso abitato cittadino.
Oggi Gorizia è una città che ha saputo mantenere la caratteristica di "città giardino", dove il verde pubblico e privato si mantiene in equilibrio con l'architettura, e dove il profilo delle vie, degli edifici e delle chiese dalle cupole a cipolla, le atmosfere dei caffè, ricordano costantemente la sua matrice mitteleuropea.
Nel tessuto urbano della città molte sono le testimonianze di notevole valore storico ed artistico. Fulcro dell'abitato è sempre Borgo Castello, al quale si giunge risalendo un ripido viale costeggiante i bastioni cinquecenteschi, e che fu in gran parte restaurato e riedificato dopo le distruzioni subite nel corso del primo conflitto mondiale, facendo riemergere le antiche strutture dell'antico Palazzo dei Conti, del XIII secolo e del Palazzo degli Stati Provinciali, risalente al quattrocento, sito nella parte orientale del castello.


Andando verso il borgo antico di Gorizia si incontra la trecentesca chiesetta di S. Spirito, e nelle vicinanze il bel palazzetto seicentesco dei conti Formentini, ora sede del Museo di Storia ed Arte.
Sede di un museo, quello Provinciale, è anche uno dei più prestigiosi e maestosi palazzi della città, il Palazzo Attems Petzenstein, costruito su disegno del massimo architetto del settecento goriziano, Nicolò Pacassi, autore del palazzo che ospita ora il Comune. Altri palazzi degni di nota sono il palazzo Cobenzi, ora Arcivescovado, il palazzo trecentesco dei conti Rabatta, e tra i più antichi, la ricca dimora dei Lantieri, già castelletto dei conti di Gorizia, che ospitò papi ed imperatori.
Tra le chiese la più importante è certo quella barocca di S. Ignazio, dalla scenografica facciata, ma vanno menzionate anche il Duomo, la seicentesca S. Ignazio e quella dei Cappuccini. Gorizia si offre come punto di partenza per innumerevoli gite che possono avere come tema dominante l'enogastronomia, la natura, lo sport, la storia.
A due passi dalla città parte la Strada del Vino del Collio, zona collinare nota per la sua eccellente produzione di vini D.O.C. Il Collio è ricco di richiami: dalle ospitali trattorie, dove una profumata cucina sposa tradizioni etniche diverse con risultati superbi, alle caratteristiche "privade" che a primavera aprono le porte per l'assaggio del vino nuovo o la degustazione di quello vecchio, alla festosa serie di sagre paesane che spargono le loro musiche in questo morbido paesaggio da maggio a settembre.
San Floriano, raccolta attorno all'omonimo castello, risalente al XII secolo offre oltre ad un bel panorama, la possibilità di una visita all'interessante Museo del Vino.
Cormons, cittadina di origine preromana, attrae oltre che per le sue ospitali cantine, per la vicinanza del parco del Bosco Plessiva, per le sue aziende agrituristiche e per le possibilità di praticare vari sport o di partire per lunghe passeggiate a cavallo in un paesaggio che ricorda le ridenti colline toscane.
Nel susseguirsi di curve, tra boschi di castagno, vigne, frutteti del Collio sono poi incastonati altri abitati quali Dolegna, Capriva, Gradiscutta, Lucinico, che offrono buone occasioni per una giustificata sosta davanti ad un piatto di salumi ed un buon bicchiere di vino.

( Fonte www.giroscopio.com)


Eventi Nei Dintorni...

Da: lunedì, 24 novembre 2014
a: domenica, 30 novembre 2014

UNESCO DESS 2014

Ogni giorno vi accoglieremo nella Chiesa di San Giovanni dei Napoletani e in quella dei Tre Re Orientali con iniziative ed eventi inediti e coinvolgenti. Mostre, laboratori,...

Palermo (PA)

Da: giovedì, 01 dicembre 2011
a: lunedì, 01 dicembre 2014

Eventi alla Rocca di Staggia

Guarda il Calendario degli eventi in un luogo storico.

Poggibonsi (SI)

Da: sabato, 06 dicembre 2014
a: sabato, 06 dicembre 2014

Tombola Vajassa

Torna anche quest’anno con un nuovo spettacolo e tante simpatiche novità la tombola dei femminielli più divertente di Napoli “la Tombola Vajassa”: un vero e proprio...

Napoli (NA)

Da: giovedì, 04 settembre 2014
a: mercoledì, 31 dicembre 2014

Spazi dell\'armonia e bellezza

Dal 4 settembre eventi, iniziative, passeggiate negli spazi dell\'armonia e della bellezza di Palermo.
Un viaggio attraversando spazi, luoghi, strade, terrazze, cripte ......

Palermo (PA)

Da: domenica, 01 aprile 2012
a: domenica, 31 maggio 2015

Mamyting

Venite a scoprire il progetto del MamyMarketing.
Miglioriamo il mondo con un business a misura di mamma

Arcore (MB)

Da: mercoledì, 10 ottobre 2012
a: giovedì, 31 dicembre 2015

Programmazione Multisala Rossini

Nuova Multisala a Venezia.
Tutte le programmazioni sul
Circuito Cinema Venezia e Mestre

Venezia (VE)


Offerte Nei Dintorni...

Da: lunedì, 02 gennaio 2012
a: domenica, 04 gennaio 2015

Proposte Cinema

Film e promozioni allo Space Cinema di Vimercate

Vimercate (MB)

Da: lunedì, 09 gennaio 2012
a: lunedì, 05 gennaio 2015

Gustare la Cucina Lombarda

Venite a gustare la tradizionale cucina lombarda, oltre a carni e pesce abbina la possibilita’ di gustare delle ottime pizze cotte in forno legna

Arcore (MB)

Da: martedì, 03 gennaio 2012
a: domenica, 25 gennaio 2015

Promozioni Imperdibili

Mazzoleni Arreda,un servizio di consulenza completa per ogni Vostra esigenza. Ampia scelta d'arredamento di ogni prodotto: cucine, soggiorni, divani, armadi e cabine, gruppi...

Arcore (MB)

Da: mercoledì, 25 gennaio 2012
a: domenica, 25 gennaio 2015

Assaggio di Dieta Mediterranea

Un Pieno di Gusto e di Salute di Cibi senza conservanti esclusivamente Made in Italy. Dalle terre soleggiate del Sud contadini e imprenditori Italiani hanno confezionato per voi...

Arcore (MB)


Percorsi Turistici Nei Dintorni...

- Seguendo la Storia

Friuli Venezia Giulia Da Palmanova a Gorizia

Terra di confine e quindi di contrasti, il lembo occidentale della Venezia Giulia riunisce in uno spazio ristretto un universo composito, dove la bassa pianura irrigua è insieme...

Province: Gorizia - Udine

- In Viaggio con l'Arte

Dal Patriarcato al Rinascimento

Grado e Aquileia, Palmanova e Villa Manin: capolavori in epoche diverse

Province: Udine - Gorizia

- La Natura in Penisola

Il Carso,ai Confini della Natura

Tra Italia e Slovenia, percorrendo gli antichi sentieri che uniscono due popoli

Province: Gorizia - Trieste

- Sul Cammino di Fede

I Santuari del Friuli

Il Friuli, crocevia di popoli e culture, è impreziosito da un numero rilevante di Santuari.

Province: Pordenone - Udine - Gorizia

- Gustiamo l' Italia

In Friuli Una Lunga Storia Piena di Sapori

Friuli Venezia Giulia: un lembo di terra straordinariamente attraente per le sue vibrazioni storiche, artistiche, paesaggistiche e culturali che affascinano il visitatore sin da...

Province: Gorizia - Udine - Venezia

- Un Pizzico di Tutto

Grado l' Isola del Sole tra Venezia e Trieste

Considerata fin dall'Ottocento la più ambita spiaggia dell'impero Austro-Ungarico, è un' antico borgo di pescatori tra l'omonima laguna e il Mare Adriatico e vanta una storia...

Province: Gorizia

- Seguendo la Storia

FVG :Sulle Tracce degli Scrittori

Elegante e austera, indicibilmente romantica, Trieste incanta per le sue scenografiche piazze, gli splendidi palazzi, il calore dei caffè storici, luogo d’incontro di artisti,...

Province: Gorizia - Trieste - Udine

- Gustiamo l' Italia

FVG: Piacere del Gusto

Crocevia di popoli e culture, il Friuli è un caleidoscopio di profumi e sapori che mixano con garbo tradizioni locali di terra e di mare con influenze mitteleuropee, mediterranee...

Province: Trieste - Udine - Gorizia - Pordenone

- Gustiamo l' Italia

Di..Vino Friuli

Un incantevole "giardino vitato". Così appare, a colpo d'occhio, il Friuli Venia Giulia che vanta ben otto zone a denominazione di origine controllata dove si producono...

Province: Gorizia - Trieste - Udine

- In Viaggio con l'Arte

Gorizia: Aristocratica e Suggestiva

Aristocratica e suggestiva, permeata da una vena di malinconia profondamente mitteleuropea al di sotto della quale fermentano gli slanci di tre antiche civiltà: latina, slava,...

Province: Gorizia

Newsletter

Mappe Interattive

Cerca Città:

Cerca

Cerca Punti d'Interesse

villa torretta