Home » Pubblica utilità » Municipi » Comune di Matelica

Borghi Storici / Municipio


Comune di Matelica


Immersa nel paesaggio rurale dell’alta valle del Fiume Esino, dolcemente adagiata sulle falde del Monte San Vicino, Matelica offre un ambiente naturale vario e riposante, che fa propri i colori delle stagioni. Il suo territorio si estende dal monte al piano, in un susseguirsi di prati alti, di faggete, di campi coltivati e di vigne attraverso cui si possono percorrere, a piedi, a cavallo o in bicicletta, silenti sentieri che conducono a suggestivi panorami.


La fauna e ancor più la flora sono ricche di specie, grazie ad un particolare microclima, che è favorevole alla viticoltura: la coltivazione della vite risale all’epoca dei Piceni, una delle popolazioni italiche pre-romane e la produzione del Verdicchio è storicamente nota a Matelica fin dal XVI secolo.

La moderna Matelica sorge sullo stesso sito sul quale si svilupparono l’abitato dell’età del ferro, V - IV sec. a C. e il municipio romano di Matilica. L’evoluzione di una civiltà così tanto antica, ha lasciato testimonianze numerose e pregevoli, che a volte si sono addirittura sovrapposte e che oggi si possono ammirare con orgoglio e meraviglia.
Degne di nota, tra l’enorme patrimonio d’arte cittadino, sono la quattrocentesca cinta muraria, ancora ben conservata e che fornisce un’idea sull’importanza della città nel medioevo, il Museo Piersanti, sia nell’architettura della seconda metà del 400, che nelle opere che custodisce, il Teatro Comunale, progettato dal Piermarini ed i resti delle terme romane, che si possono ammirare nei pressi del palcoscenico, il Museo Archeologico Comunale, riccco di epigrafi e di reperti dell’antica “Matilica”.



Schede informative: ItaliaMappe.it

Contatti

Indirizzo: Piazza Enrico Mattei 1, Matelica  62024  (MC)
Tel. 0737781811
Fax. 073786022
Email. ced@comune.matelica.mc.it

Link di approfondimento Sito Web


Percorsi Turistici Nei Dintorni...

- Gustiamo l' Italia

DA CHIARAVALLE A SAN BIAGIO IN CAPRILE

SI PARTE DA CHIARAVALLE , DOVE SI PUO' AMMIRARE L'ABBAZIA DI S.MARIA IN CASTAGNOLA , UNA DELLE PIU' ANTICHE COSTRUZIONI DEI MONACI CISTERCENSI DI CLAIRVAUX.

Province: Ancona - Macerata

- Gustiamo l' Italia

LE STRADE DEL ROSSO CONERO

Il promontorio del Cònero è un paradosso geologico rotolato verso l’Adriatico il giorno in cui dal magma terrestre emersero gli Appennini . Per paradosso si e’ così creato...

Province: Ancona - Macerata

- Seguendo la Storia

RECANATI LA PATRIA DI LEOPARDI

L'itinerario propone di abbandonare il paesaggio marino per addentrarsi fra le dolci colline dell'entroterra, alla scoperta delle atmosfere leopardiane.

Province: Macerata

- Seguendo la Storia

Ripatransone, il borgo marchigiano con il "vicolo più stretto" d' Italia

Siamo, con precisione, nella cittadina che si è aggiudicata la nomea di ‘Belvedere del Piceno’, proprio grazie alle sue peculiarità e caratteristiche morfologiche.

Province: L' Aquila - Ascoli Piceno - Ancona - Macerata

Cerca

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Tesori D'Italia Magazine

Iscriviti

Mappe Interattive

Cerca Città:

Cerca Punti d'Interesse